Pro Infirmis - Navigazione

venerdì 06. ottobre 2017 10:29Età: 46 days

Niente su di noi senza di noi: le persone con disabilità vogliono essere coinvolte

Christian Lohr, Consigliere nazionale e Vicepresidente di Pro Infirmis, chiede con un’interpellanza al Consiglio federale che le persone con disabilità vengano coinvolte in tutte le questioni che le riguardano. 

Con la sua interpellanza, Christian Lohr vuole sapere come il Consiglio federale intende coinvolgere le persone con disabilità nell’elaborazione e nell’attuazione delle basi legali, e che cosa il Consiglio federale fa per adempiere i suoi obblighi nel quadro dell’elaborazione di una politica nazionale coerente in materia di handicap da anni sul tappeto. Molto deve ancora essere fatto in tutti gli ambiti di vita per attuare quanto prescritto dalla Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità sottoscritta anche dalla Svizzera.  

Il coinvolgimento delle persone con disabilità è lungi dall’essere realtà

Oggi, le persone con disabilità e le loro organizzazioni non vengono praticamente coinvolte nel processo legislativo. Nel maggio 2017 – ben tredici anni dopo l’entrata in vigore della Legge sui disabili – l’Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato la sua strategia per l’applicazione delle prescrizioni nel traffico ferroviario. Ebbene, tale strategia è stata elaborata senza alcun coinvolgimento delle persone con disabilità e delle loro organizzazioni. «È impossibile trovare soluzioni valide senza attingere alla competenza dei diretti interessati», dichiara Christian Lohr. E Felicitas Huggenberger, Direttrice di Pro Infirmis, conferma: «Pro Infirmis si impegna da decenni per le pari opportunità delle persone con disabilità e osserva di continuo come vengano prese decisioni che le riguardano direttamente senza nemmeno considerarle». Le varie proposte avanzate si rivelano poi sempre inadeguate, dato che chi decide non conosce le esigenze specifiche delle persone con handicap. È come se per una nuova legge sull’agricoltura non venissero consultati i contadini, conclude Lohr. 


Informazioni aggiuntive

Offerte cantonali

Desiderate

Share |
Conto donazioni: 80-22222-8