Indietro

FFS: accordi trovati su quattro punti

Inclusione Handicap e le FFS hanno trovato un accordo sulla risoluzione extragiudiziaria in merito ai quattro punti di disaccordo dei nuovi treni  a due piani delle linee principali FFS. Pro Infirmis accoglie questo accordo.

Le misure che saranno messe in opera porteranno delle migliorie a vantaggio dei viaggiatori ipovedenti e audiolesi . “Pro Infirmis accoglie questo accordo e spera che il Tribunale federale  amministrativo  delibererà  in favore delle persone con disabilità sugli altri punti discordanti, in particolare in merito all’inclinazione delle rampe”, ha dichiarato Urs Dettling, membro della Direzione e Capodipartimento Politica sociale e organizzazione mantello di Pro Infirmis.

Verranno attuati i quattro punti seguenti: incremento dell’efficienza antiriflesso degli schermi di informazione alla clientela presenti sui treni, attuazione di un sistema di orientamento tattile continuo. Tutti i passaggi intercomunicanti saranno segnalati per ridurre il rischio di inciampo. Inoltre, i posti a sedere destinati a persone con mobilità ridotta verranno contrassegnati meglio.

Inclusione Handicap aveva ricorso contro l’autorizzazione limitata per i nuovi treni a due piani e sollevato in tutto quindici punti che, dal suo punto di vista, comportano delle discriminazioni nei confronti delle persone con disabilità. 
Pro Infirmis è membro di Inclusione Handicap, l’associazione mantello delle organizzazioni svizzere di persone con disabilità.

Dettagli: www.inclusion-handicap.ch (tedesco)
 

Piè di pagina

Ritorno a inizio pagina