Servizio Cultura inclusiva

Il nostro servizio Cultura inclusiva si adopera affinché le offerte culturali siano prive di ostacoli e accessibili anche alle persone con disabilità. 

 

Continuare a leggere

Il diritto alla partecipazione

La partecipazione culturale non è un privilegio, bensì un diritto civile. 
Le persone con disabilità hanno il diritto di partecipare su base di uguaglianza con gli altri alla vita culturale. Questo principio è formulato dall’articolo 30 della Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità, e pure la Costituzione federale sancisce esplicitamente la partecipazione di tutta la popolazione alla vita culturale. Il servizio Cultura inclusiva si concentra sulle persone con disabilità in tre vesti: parte del pubblico, collaboratori di enti culturali e artisti.
 

 

Il marchio «Cultura inclusiva»

Il marchio «Cultura inclusiva» è attribuito agli enti culturali che si impegnano attivamente e globalmente a favore dell’inclusione delle persone con disabilità. 
Questa distinzione promuove l’accesso privo di ostacoli alle offerte culturali, la partecipazione culturale e l’apertura vissuta. Molti enti culturali hanno già riconosciuto l’importanza dell’inclusione quale compito sociale e fungono da apripista verso una cultura senza barriere e aperta a tutti gli interessati. Il marchio «Cultura inclusiva» è al loro fianco in veste di partner dal 2014 nel Canton Berna, dal 2016 in tutta la Svizzera tedesca, dal 2018 in Ticino e Romandia.
 

 

Cinque aree d’intervento per una cultura inclusiva

  • Offerta culturale
  • Accesso ai contenuti
  • Accessibilità architettonica
  • Offerte di lavoro
  • Comunicazione

Per maggiori informazioni sul marchio «Cultura inclusiva»

Potete consultare il sito 

www.kulturinklusiv.ch

 

Piè di pagina

Ritorno a inizio pagina