Il nostro obiettivo è una società inclusiva

In Svizzera, vivono circa 1,8 milioni di persone con disabilità. Pro Infirmis si adopera per una società inclusiva, una società in cui ognuno è accettato per come è, una società in cui tutti possono partecipare alla vita senza ostacoli sul loro cammino. Una società inclusiva considera la diversità degli esseri umani una ricchezza. Come sarebbe un mondo senza barriere? Ognuno di noi può contribuire a renderlo accessibile. Come contribuite? Che cosa ne pensate?

Il mio pensiero sul tema dell’inclusione

Grazie di cuore!

Ogni parere è importante – condividete il vostro impegno con amici e famigliari.

Donare ora

„Viva la diversità! È ciò che ci contraddistingue“

Simona L.

„Donner de l'aide d'accompagnement“

Abdelghani H.

„MIT UNS UND UNTER UNS LEBEN! NICHT AUSSERHALB .“

Manuela B.

„Vielfalt bringt uns als Menschheit weiter.“

Stefanie S.

„Wir kämpfen für Inklusion in ALLEN Bereichen.“

Karl H L.

„Ich nehme jeden Menschen so an, wie er ist.“

Manuela T.

„Wo ist der Unterschied?“

Gregor B.

„Ich begleite Menschen, ob mit oder ohne Handicap.“

Thomas M.

„Ich jogge mit blinden LäuferInnen.“

René S.

„Zuhören, verstehen, mitfühlen“

Tabea K.

„Per me è molto importante una società inclusiva“

Igor B.

„Mein Wunsch ist, dass kein Mensch ausgesondert wird.“

Stephan S.

„Setze mich ein für eine inklusive Gesellschaft!“

Marlies S.

„Niente ostacoli per passeggini e sedie a rotelle“

Eva P.

„Nous faisons tous partie d’une seule communauté“

Basile T.

„Ich habe keine Vorurteile“

Selina H.

I nostri protagonisti

Nella quotidianità, capita regolarmente vivere situazioni divertenti, irritanti o imbarazzanti e ognuno di noi ha capacità, passioni e sogni. In questo siamo tutti uguali. Eppure, per le persone con disabilità tutto è spesso più difficile, perché incontrano più ostacoli sul loro cammino. Tre protagonisti del nostro video si presentano e raccontano come vivono l’inclusione.

Fabienne: Il mio desiderio più grande è sposare il mio amore.

Fabienne ha 26 anni, ha concluso una formazione biennale di attrice presso il teatro di Zurigo HORA, ama la musica popolare tedesca, giocare a calcio e trascorrere le vacanze in Grecia.

  • Passatempo preferito: calcio
  • Musica preferita: musica popolare tedesca
  • La meta da sogno per le vacanze: la Grecia
  • Il momento più imbarazzante: quando mi scappa un peto o quando il telefono suona nel momento sbagliato
  • Il mio sogno più grande: sposare il mio amore

Mi piacerebbe poter guidare o viaggiare come gli altri.

Fabienne

Noah: «Despacito» è la canzone più bella del mondo

Noah ha 24 anni, ha concluso una formazione biennale di attore presso il teatro HORA e da allora è un membro fisso della compagnia. Adora la canzone «Despacito» e il suo sogno è diventare un grande attore cinematografico.

  • Passatempo preferito: dipingere
  • Canzone preferita: «Despacito» di Luis Fonsi e Daddy Yankee
  • La meta da sogno per le vacanze: l’Egitto, la mia patria
  • Che cosa in assoluto mi dà più sui nervi: Amadea, la mia infermiera permanente (ride)
  • Il momento più imbarazzante: non mi piace pulirmi i denti davanti ad altri, mi imbarazza
  • Il mio sogno più grande: diventare attore cinematografico

Vorrei essere bravo come gli altri a fare i calcoli.

Noah

Lorenz: di preferenza trascorro le vacanze in Svizzera

Lorenz ha 56 anni, viene da Basilea e adora fare escursioni, nuotare, andare in bicicletta e giocare a ping pong. Oggi vive con la moglie e il figlio a Berna, dove gira sempre con cappellino e camicia.

  • Passatempo preferito: fare escursioni
  • Musica preferita: musica dialettale
  • Piatto preferito: insalata, pasta con la carne macinata e macedonia
  • La meta da sogno per le vacanze: la Svizzera
  • Che cosa in assoluto mi dà più sui nervi: le persone che non mi prendono sul serio
  • Il mio sogno più grande: restare sano
  • Il mio motto: tutto ha un senso

Per me è molto importante che i bambini con disabilità vengano integrati il più possibile all’asilo e a scuola.

Lorenz
Ritorno a inizio pagina