Abitare in autonomia con un accompagnamento

Vivete da soli, o avete intenzione di farlo prossimamente, ma di tanto in tanto avete bisogno di aiuto? L’accompagnamento a domicilio è quello che fa per voi.
 

Continuare a leggere

Organizzare da soli la propria giornata

L’accompagnamento a domicilio offre sicurezza e non intacca l’autonomia, perché comporta visite regolari a casa vostra ma solo su base oraria. 
Voi beneficiate di accompagnamento, consigli pratici e sostegno per gli aspetti seguenti: 
•    economia domestica
•    gestione del denaro
•    compiti amministrativi (posta, fatture)
•    contatti con le autorità
•    organizzazione del tempo libero
•    cura di sé e contatti con gli altri


Siete voi a decidere in quale ambito e con quale frequenza ricevere un aiuto .
 

Le persone che prestano accompagnamento a domicilio

Si tratta di persone di fiducia, accuratamente selezionate e formate da Pro Infirmis.

 

Costi

I costi dell’accompagnamento a domicilio sono in parte coperti dall’AI e dalle prestazioni complementari. Noi vi aiutiamo ad accertare quali possibilità di finanziamento esistono. 

 

Dettagli

Per maggiori informazioni, potete chiamarci o scriverci un’e-mail.

 

«La cosa più importante per me è sapere che c’è qualcuno che passa e mi aiuta. Mi dà fiducia e sicurezza.»

Cécy D.
Kevin V. in der Gärtnerei

Esempio: Il sogno di Kevin V. si è realizzato

Kevin V. ha venticinque anni, lavora come giardiniere e nel tempo libero gioca al computer. All’apparenza un ragazzo come tanti, ma per lui non è stato affatto scontato andare a vivere da solo. Con l’aiuto di Pro Infirmis, però, il suo sogno si è realizzato. 

A guardarlo non si vede nulla, ma Kevin V. ha un disturbo cognitivo. Con il sostegno di Pro Infirmis, è andato a vivere da solo. Per prepararsi adeguatamente, ha seguito tutta una serie di corsi offerti da Pro Infirmis sui più disparati argomenti: economia domestica, cucina, aspetti finanziari. Kevin V. è molto fiero di riuscire a cavarsela da solo. Certo, gli manca ancora un po’ di esperienza, ma a quella sopperisce un sostegno adeguato. Per le faccende amministrative lo aiuta il padre. E se pure lui ha qualche dubbio, allora si rivolge alla consulenza sociale di Pro Infirmis. Ogni due settimane, l’operatrice di Pro Infirmis va a trovare Kevin per aiutarlo nella gestione dell’economia domestica e fornirgli istruzioni negli ambiti in cui è ancora insicuro. Insieme puliscono o preparano i pasti. La collaboratrice di Pro Infirmis è diventata una persona di fiducia per Kevin V., il quale sa che potrà sempre contare su di lei. 

Piè di pagina

Ritorno a inizio pagina