Insieme per un’assistenza sanitaria senza ostacoli

Per le persone con disabilità, una visita medica comporta spesso difficoltà, ad esempio se lo studio medico non è adatto alla sedia a rotelle o lo specialista usa un linguaggio troppo complicato. Per condurre una vita autodeterminata è tuttavia indispensabile poter accedere pienamente alle offerte di cura. Pro Infirmis rivendica un accesso privo di barriere all’assistenza sanitaria per tutti. Attivatevi con noi.

Studio sull’assistenza sanitaria alle persone con disabilità

Opuscolo informativo

Per le persone con disabilità, lo stato di salute incide in misura determinante sulla possibilità di condurre una vita autonoma. Affinché possano fruire senza barriere dell’assistenza sanitaria, andrebbero riconosciute come gruppo mirato con esigenze specifiche di cui tenere conto. Trovate maggiori informazioni in proposito nel nostro opuscolo.

Scaricare opuscolo (PDF)

Studio da scaricare

Le persone con disabilità che vivono in autonomia fanno un ricorso intensivo alle prestazioni del sistema sanitario: questa è la conclusione a cui giunge la prof.ssa dott.ssa Monika Wicki dell’Interkantonale Hochschule für Heilpädagogik HfH (Alta scuola intercantonale di pedagogia curativa di Zurigo) sulla base delle informazioni fornite da 134 persone che vivono da sole e sono al beneficio di una rendita dell’assicurazione invalidità. Qui potete leggere i risultati dello studio..

Leggere lo studio (in tedesco) (PDF)

Consigli pratici per abbattere le barriere

Esempi dalla pratica

Un dentista e un paziente con la sindrome di Down in uno studio dentistico sorridono alla fotocamera.

“Fin dal primo contatto con la/il paziente o i famigliari chiedo se hanno bisogni specifici.”

Dott. med. dent. dipl. Marjan Suntev, dentista SSO

Una fisioterapista e una sua cliente in sedia a rotelle si guardano.

“In qualità di terapista cieca so quanto è importante l’assenza di barriere nell’assistenza medica.”

Susanne Gasser, fisioterapista dipl. SUP

Una dottoressa e una paziente in uno studio medico sorridono alla fotocamera.

“La disabilità non può essere un impedimento, soprattutto quando si tratta di salute.”

Dott.ssa med. Felicitas Nabholz-Alig, specialista FMH in medicina interna generale

Ritorno a inizio pagina