: Liberalità testamentarie

Donna con sguardo malinconico al lago con il cane.
zum Textanfang

Liberalità testamentarie

Non esitate a chiedere una consulenza individuale.

Ilona Koch044 388 26 79Contattateci

Trasmettete gioia di vivere

«Che cosa succederà quando non ci sarò più? Che accadrà al mio patrimonio?» Pensate già oggi a domani e considerate i vostri cari e Pro Infirmis nel vostro testamento.

Frau mit rosa Schal

Esempio: «L’impegno di Pro Infirmis mi ha colpita»

Katharina Schlup ha deciso di inserire Pro Infirmis nel suo testamento, donando così alle persone con disabilità nuove prospettive. Cresciuta in una fattoria in Svizzera, ha toccato con mano la povertà in paesi lontani e, di rientro in patria, ha avvertito il desiderio di aiutare le persone con disabilità.

Katharina Schlup è cresciuta in una fattoria a Schalunen, un piccolo villaggio dell’Altopiano bernese. Forse è stato proprio il fatto di vivere in un luogo un po’ discosto che l’ha indotta a cercare il contatto con altri paesi.

Nell’ambito di un programma di scambio, a New Orleans si è trovata confrontata con l’estrema povertà della popolazione di colore e la segregazione razziale. Accompagnando un medico svizzero suo amico nei suoi giri tra i più poveri dei poveri della popolazione afroamericana, ha sviluppato una sensibilità verso chi subisce svantaggi.

Di ritorno in Svizzera, si è sempre più convinta della sua idea di aiutare le persone con disabilità. Per scegliere con cognizione di causa quali organizzazioni nominare nel suo testamento, si è recata a diverse manifestazioni di Pro Infirmis. «Ho incontrato numerosi collaboratori di Pro Infirmis e ho visto con quanto impegno lavorano. Ho così deciso di sostenerne l’operato assumendo un padrinato e istituendo un lascito».

«Non ho mai dato importanza ai vantaggi finanziari, mi fa piacere condividere parte di quello che ho.»

Katharina Schlup
madrina

Perché Pro Infirmis:

  • Competenza
  • Rilevamento dell’efficacia
  • Rendicontazione trasparente

Regolarizzare il testamento

Guida ai legati e testamenti: richiedete la nostra consulenza

Il testamento è la vostra decisione personale e vincolante su come gestire ciò che lasciate. Mettendo nero su bianco le vostre ultime volontà, fate ordine e chiarezza, e vi accertate che questioni per voi preziose e importanti vengano rispettate anche quando non ci sarete più.

La nostra guida può esservi di aiuto e darvi la certezza che i vostri desideri varranno anche «dopo».

Ordinate in totale confidenzialità la guida gratuita di Pro Infirmis ai legati e testamenti

Mandato precauzionale: attivatevi prima di un’eventuale incapacità di discernimento

Se una persona perde la capacità di discernimento, per legge non può disporre liberamente del suo patrimonio o prendere decisioni mediche e giuridiche. In una situazione del genere, il potere decisionale è affidato a una persona di fiducia. Se quest’ultima non è designata con un mandato precauzionale, interviene l’autorità di protezione dei minori e degli adulti. È importante allestire il mandato precauzionale finché si è capaci di discernimento.

Siamo certificati e sempre a disposizione in caso di domande.

Una gestione limpida delle donazioni: siamo certificati Zewo

Lavoriamo in modo trasparente, informiamo apertamente e in modo oggettivo sulla nostra attività, e disponiamo di strutture di controllo e vigilanza efficaci.

Pro Infirmis è titolare del marchio Zewo, il quale certifica l’impiego conforme agli scopi, corretto ed efficace delle donazioni.

Domande?

Ilona Koch

044 388 26 79

Da lunedì a venerdì
dalle 8 alle 12 
dalle 13 alle 17

Piè di pagina

Ritorno a inizio pagina